I Fantomatici 120 Miliardi di Renzi

Il programma economico del primo centro-sinistra negli anni ’60 con le sue velleità di programmazione sovietica, veniva definito sarcasticamente il Libro dei Sogni da chiunque avesse una modica quantità di sale in testa. Poi, nel tempo, il lessico politico si e’ arricchito di altri pregevoli bufale come il Tesoretto, la Flessibilita’, gli Eurobond fino ad arrivare al Green Deal.

Renzi, nel partecipare a questa spericolata gara di semantica per grulli onora il soprannome che lo contraddistingue fin dalle scuole: il Bomba. Si e’ inventato 120 miliardi che secondo la vulgata rignanese sarebbero a disposizione per mirabolanti investimenti in infrastrutture e riqualificazione del territorio, nonostante il bilancio pubblico del governo Zingaretti-Casaleggio per il 2020 faccia acqua come un colabrodo.

Questo video spiega perché il Bomba ha fatto ancora una volta fetecchia.

Leave a Comment