Cosa succede davvero a Davos? Il Racconto di un Partecipante d’Eccezione

Vincenzo Vespri, Professore di Analisi Matematica all’Università di Firenze, nonché normalista, ha partecipato all’edizione 2020 del World Economic Forum, comunemente conosciuta come il Forum di Davos. In questo video ci racconta cosa succede dietro le quinte di Davos, l’evento più esclusivo, che attira ogni anno sulle Alpi svizzere uno straordinario concentrato di potere e di ricchezza..

Prima della crisi del 2008 l‘Uomo di Davos era la specie che sul pianeta vantava i maggiori successi nell’evoluzione darwiniana innescata dalla globalizzazione e veniva celebrato in libri, saggi, articoli e financo in assemblee condominiali al Tufello. L’edizione 2009 invece dopo la tranvata Lehman si focalizzò sull’inevitabile (ca va sans dir) catastrofe prossima ventura del capitalismo.

Insomma l’Uomo di Davos si verniciò una patina marxista, per adattarsi al nuovo ecosistema pervaso dalle scempiaggini propagandate da Occupy Wall Street.

Riposte le paturnie dei giovinastri nella Pattumiera della Storia, Davos è tornata la kermesse dove si dibatte l’argomento più alla moda, secondo un copione abbastanza definito. Quest’anno il tema non poteva essere che l’incombente catastrofe climatica a cui Time ha dedicato la copertina E pertanto lo scontro pompato dai media tra Greta e Donald ha riempito gli spazi mediatici grazie anche al sempiterno appeal della narrazione incentrata su “Davide contro Golia“.

Ma sentiamo dalla voce del Prof. Vespri che ha vissuto in questa bolla quali impressioni ha riportato dopo essere stato a contatto quasi diretto con i Potenti del Mondo.

 

1 comment

Dario Greggio 29/01/2020 at 17:48

i giovinastri 😀

Reply

Leave a Comment