fbpx
Attualità Cervelli migranti

Le Strategie di Singapore contro il Covid-19

Strategie contro il Covid-19

Le strategie contro il Covid-19 di Singapore, sono all’avanguardia insieme a quelle di Corea e Taiwan. Singapore, mi ospita da oltre 30 anni. E’ una bellissima città/stato, con quasi 6 milioni di abitanti. Senza risorse naturali o storico-turistiche e’ passata dal terzo mondo al top mondiale in una generazione e dal 38% di tasso di disoccupazione nel 1965 at 2.3% dello scorso gennaio.

La sua arma potentissima? Un’ amministrazione eccellente, probabilmente la migliore al
mondo, formata dalle persone più capaci che il paese possa sfornare. Hanno cancellato dalla vita pubblica le Ideologie e puntato pragmaticamente sui benefici a lungo termine della società, più che sull’individuo. Che ricorda un po’ la Polis dell’antica Grecia.

Il Coronavirus riesce a penetrare anche le difese predisposte dal più capace ed attento team del mondo, ma più piccola e’ la falla, più facile arginarne la tracimazione. Nella strategia contro il Coronavirus a Singapore hanno adottato cinque principi: Preparazione, Tempestività, Giusta Misura, Skin in the Game (tutti hanno sia da perdere che da guadagnare), Lungimiranza.

Preparazione

Nel 2019 l’amministrazione ha aperto un Ospedale pubblico dedicato esclusivamente a malattie contagiose, con 300 posti letto, tutti per Cura Intensiva (di cui 29 ora in uso), dotato delle migliori tecnologie esistenti di sostegno del paziente in condizioni estreme (oltre a tutti gli altri posti letto di Cura Intensiva già presenti negli altri ospedali pubblici e privati).

Singapore Expo (la fiera) e’ stata già adibita a potenziale ospedale per casi in via di guarigione con 5000 posti letto addizionali, in caso di bisogno (ora vuoto). I supermercati, da anni, hanno obblighi di tenere scorte ben superiori ai loro fabbisogni, l’amministrazione ha anche programmato da tempo l’acquisto e l’immagazzinamento di beni alimentari ben superiori al fabbisogno immediato.

Da anni, hanno in acquistato e detengono in stoccaggio, svariati milioni di diversi tipi di mascherine, per uso ospedaliero e personale. Insieme ai liquidi disinfettanti sono stati distribuiti gratuitamente a tutti i residenti che ne facevano richiesta.

Per ospitare in quarantena le decine di migliaia (si parla fino a 200.000) di cittadini rientrati dell’estero, hanno organizzato l’isolamento con vitto ed alloggio in alberghi anche a 5 stelle a carico dello stato.

Molte delle misure prese, come chiusure scuole ed uffici, vengono preparate in anticipo
invitando caldamente scuole a operare in “virtual learning” ed aziende a indurre chi puo’ a
lavorare da casa. Quando le misure sono diventate attive, chi ha ascoltato era pronto ad
attivarsi e minimizzare le interruzioni del servizio.

Tempestività

Chi e’ contagiato ha l’obbligo (penale) di elencare, tutti i posti visitati e le persone che ha incontrato negli ultimi 15 giorni. Un team governativo effettua ogni giorno migliaia di telefonate (2 volte al giorno a ciascun contatto) per assicurarsi della salute di chi e’ potenzialmente contagiato ed il ricevente deve fornire via GPS la propria posizione e comunicare la temperatura corporea istantaneamente.

Le nuove norme di chiusura delle attività aziendali sono immediatamente accompagnate da
interventi di supporto finanziario governativo. Le aziende ricevono, per i redditi più bassi (fino a
circa EUR 3000 lordi) il 75% dello stipendio mensile lordo per il mese di aprile ed il 25% per i
seguenti 9 mesi. Cio’ evita licenziamenti in massa, contiene la disoccupazione ed attutisce il
calo della domanda interna. I manager sono lasciati a decidere se decurtare il proprio
stipendio per salvare l’ impiego, senza supporto pubblico.

I ministri (che sono molto ben pagati) ed i manager delle ditte controllate dallo stato hanno
immediatamente tagliato il loro stipendio. Il Primo Ministro ha fatto della continua, precisa e trasparente informazione dettagliata, via media e WhatsApp, un cardine della strategia, coinvolgendo gli abitanti per il controllarne I contagi.

L’amministrazione pubblica ha sviluppato e lanciato una App gratuita e facoltativa, che l’utente puo’
attivare quando esce di casa e tramite bluetooth registra i recenti “close contacts” nel proprio
telefono. I dati rimangono personali finché non ci siano casi di contagio fra i contatti tracciati, al
che, riceve una notifica e si inviano I propri contatti, in automatico per essere tracciati e seguiti
giornalmente sulle proprie condizioni.

Duemila ufficiali sono stati schierati per incoraggiare cordialmente l’adesione al social distancing. Il
primo giorno, 7000 persone sono state sanzionate, ed il secondo 3000, ma solamente i recalcitranti ricevono sanzioni salate.

Giusta Misura

Tutte le misure, dal social distancing, all’aggiornamento delle attività permesse, all’enforcement, sono soggette ad essere ri-calibrate giornalmente e progressivamente fornendo anticipazioni sulle misure future.

Tutti i cittadini riceveranno prontamente somme di denaro per il sostentamento (in diverse misura
a seconda del’eta’, nucleo familiar ecc.) e persino gli stranieri residenti permanenti ricevono un limitato sostentamento.

Migliaia di cittadini hanno scritto al ministro che non ne avevano bisogno chiedendo di elargirli
solo a chi si trova in difficoltà. In risposta il ministro ha elencato diversi istituti caritatevoli dove chi
ha surplus puo’ donare liberamente. Queste beneficenze godono di doppia detrazione tributaria, quindi sostenendo attivamente la contribuzione verso i più bisognosi. Due siti internet mostrano in real time la concentrazione di persone sia nei supermercati che nei parchi per programmare meglio le proprie spese e l’esercizio fisico.

Skin in the game

Nella maggior parte delle iniziative, dai contributi alle aziende a quelli individuali, rimane una
componente di responsabilità sia aziendale che personale, per non generare dipendenza da
elargizioni pubbliche. Nelle istanze di incapacità grave dovute a salute o impossibilita’ a
produrre reddito, un tetto sulla testa e la minima sopravvivenza alimentare e sanitaria vengono
sostanzialmente garantiti a tutti residenti.

Lungimiranza

Ogni misura viene prese in considerazione degli effetti socio economici a lungo temine. La
comunicazione e’ improntata all’umiltà, evitando allarmismi.

E’ stata istituita una speciale commissione mista di personale pubblico e privato di tutti I
settori, per rilanciare Singapore davanti al resto del mondo dopo l’epidemia.
Un ultimo esempio che riassumere cio’ di cui sopra. L’aeroporto chiuderà il terminale 2 ( che e’ il
più grande terminal al momento ed all’avanguardia mondiale) per 18 mesi per un rinnovo che
era stato pianificato in vari stadi e sara’ invece terminato un anno in anticipo rispetto alle previsioni.

Tulle le spese relative a test ed ospedalizzazioni per il Coronavirus sono a carico della
collettività. Una curiosità: si mormora che I trasporti pubblici (metro e bus) stiano istruendo le hostess della Singapore Airlines a diventare “ambasciatrici del trasporto” per aiutare i pendolari a mantenere
le adeguate distanze sui mezzi pubblici.

Le risorse extra budget (nell’ordine di circa 35 milioni di euro) vengono prelevate in parte dal
surplus del budget annuale ed in parte delle reserve accumulate negli anni precedenti.

Quindi nessuna piagnucolosa richiesta di elemosina a nazioni straniere e nessun nuovo debito !!!!
Una squadra gestita da persone molto capaci, armate di programmi ad oltre 50 anni e molto
dedicata al beneficio a lungo temine di tutti.

Qualità e pragmatismo che dovrebbero far riflettere il Bel Paese in perenne Cura Intensiva.

3 comments

La salute pubblica prima degli Ospedali (Opinione) | Immoderati 16/04/2020 at 15:27

[…] di tracciare i contatti e isolarli prima e di analizzare i flussi di big data dopo  (come quella adoperata , tra le altre cose, anche da Singapore). Ci troviamo in una nuova era, quella in cui bisogna fare i conti con un mondo mai così popolato […]

Reply
Covid-19: la Chernobyl della classe politica italiana | Immoderati 24/04/2020 at 13:20

[…] in termini relativi (rispetto a paesi più efficienti come Corea del Sud, Germania, Taiwan e Singapore, di cui abbiamo parlato qui) e assoluti, visto l’importante numero di vittime e i danni all’economia — a ora, almeno […]

Reply

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com