Economia & Finanza Politica interna TV Immoderata Videointerviste

La Precarietà Economica e Politica dell’ Italia, l’intervista a Mingardi e Scacciavillani

La legge di bilancio stata imposta al Parlamento senza che sia stat dibattuta e quindi violando la Costituzione. Peraltro ai parlametari il testo è stato distribuito all’ultimo momento, cosicché nessunop da di preciso cosa ha votato.

Ma il governo giallorosso è semi-agonizzante: i parlamentari grillini alla spicciolata trasmigrano nella Lega e quelli che restano si ribellano a Di Maio che nonostante il puntello offertogli da Grillo è platealmente sbeffeggiato anche dai suoi fedeli. Gualtieri dal canto non controlla i numeri dopo aver cambiato la legge una ventina di volte, ma assicura la benevolenza della Commissione.

In questa puntata di Bucce di Banana e Voli d’Aquila Alberto Mingardi e Fabio Scacciavillani rispondono alle domande di Annalisa Lospinuso sulle prospettive dell’Italia nel 2020 dopo un 2019 da dimentcare.

Fabio Scacciavillani

Sono nato a Campobasso nell’ormai lontano 1961. Finito il corso di laurea in Economia e commercio alla Luiss di Roma, sono stato ammesso al programma di Ph.D. in Economia all’Università di Chicago, dove ho anche insegnato alcuni corsi al College e alla Business School. Dopo aver preso il Ph.D. ho lavorato al Fondo monetario internazionale a Washington, alla Banca centrale europea a Francoforte (nel periodo pioneristico in cui è partita l’unione monetaria), a Goldman Sachs a Londra e da qualche anno mi sono trasferito nella Penisola Arabica, approdando prima in Qatar alla Gulf Organization for Industrial Consulting (un’organizzazione internazionale tra paesi del Golfo), poi negli Emirati Arabi Uniti come direttore della Ricerca macroeconomica e statistica al Centro finanziario internazionale di Dubai e infine a Muscat per lavorare al fondo sovrano dell’Oman dove sono stato il capo economista per poi assumere il ruolo di Chief Strategist Officer. Penso sia superfluo sottolineare che ciò che scrivo rispecchia solo mie opinioni personali e non coinvolge in alcun modo l’istituzione per la quale lavoro, o quelle per cui ho lavorato in passato, né contiene informazioni di sorta su investiment passati, presenti o futuri. Nelle mie ricerche e nell’attività professionale mi sono occupato principalmente di tassi di cambio, politica monetaria, riforme strutturali e mercati finanziari. Ultimamente la mia interfaccia con la realtà si è arricchita di un nuovo sensore, il Consiglio di Amministrazione di Sigit, una multinazionale nella componentistica termoplastica auto (e non solo) con mente italiana e ambizioni globali. Nonostante manchi dall’Italia da oltre venti anni, non ho mai reciso il cordone ombelicale con il mio paese (contro ogni ragionevolezza), continuando a sperare (contro ogni evidenza) in un suo futuro migliore. Quindi, più che un cervello in fuga (che sarebbe un’esagerazione), direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.

1 comment

Italia: la Versione Dadaista di un Quadro Cubista | Immoderati 19/01/2020 at 18:35

[…] per il rinnovo del Consiglio Regionale in Emilia Romagna e di una precarieta’ economica durata oltre un decennio.Se Zingaretti perde la regione simbolo del comunismo italiano, il mitico terreno di scontro tra Don […]

Reply

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com