Economia & Finanza Inglorious Globastards Politica interna

Politica in Italia: Qualcosa di Nuovo, anzi di Antico

Come sottolineavano i versi del poeta, il panorama italiano è un miserabile Jurassic Park dove ci si scontra in modo pretestuoso e inconcludente su questioni incistate da diverse ere geologiche.

Ogni tanto arriva qualche soggetto nuovo (i girotondi, i forconi, i Cobas, le sardine) a ravvivare l’ignobile farsa mentre, l’economia marcisce, e l’Italia si avvita in una spirale di debiti.

Gli Inglorious Globastards offrono una panoramica sulle vicende post Sanremo, in primis l’abolizione della prescrizione e la saldatura tra la demagogia di stampo venezuelano del PD e le farneticazioni grilline.

Fabio Scacciavillani

Sono nato a Campobasso nell’ormai lontano 1961. Finito il corso di laurea in Economia e commercio alla Luiss di Roma, sono stato ammesso al programma di Ph.D. in Economia all’Università di Chicago, dove ho anche insegnato alcuni corsi al College e alla Business School. Dopo aver preso il Ph.D. ho lavorato al Fondo monetario internazionale a Washington, alla Banca centrale europea a Francoforte (nel periodo pioneristico in cui è partita l’unione monetaria), a Goldman Sachs a Londra e da qualche anno mi sono trasferito nella Penisola Arabica, approdando prima in Qatar alla Gulf Organization for Industrial Consulting (un’organizzazione internazionale tra paesi del Golfo), poi negli Emirati Arabi Uniti come direttore della Ricerca macroeconomica e statistica al Centro finanziario internazionale di Dubai e infine a Muscat per lavorare al fondo sovrano dell’Oman dove sono stato il capo economista per poi assumere il ruolo di Chief Strategist Officer. Penso sia superfluo sottolineare che ciò che scrivo rispecchia solo mie opinioni personali e non coinvolge in alcun modo l’istituzione per la quale lavoro, o quelle per cui ho lavorato in passato, né contiene informazioni di sorta su investiment passati, presenti o futuri. Nelle mie ricerche e nell’attività professionale mi sono occupato principalmente di tassi di cambio, politica monetaria, riforme strutturali e mercati finanziari. Ultimamente la mia interfaccia con la realtà si è arricchita di un nuovo sensore, il Consiglio di Amministrazione di Sigit, una multinazionale nella componentistica termoplastica auto (e non solo) con mente italiana e ambizioni globali. Nonostante manchi dall’Italia da oltre venti anni, non ho mai reciso il cordone ombelicale con il mio paese (contro ogni ragionevolezza), continuando a sperare (contro ogni evidenza) in un suo futuro migliore. Quindi, più che un cervello in fuga (che sarebbe un’esagerazione), direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.

4 comments

Lagarde, in Arte LaGaffe | Immoderati 17/03/2020 at 07:45

[…] ormai la realtà bussa alle porte con un ariete. L’Italia ha avuto oltre dieci anni per rimettere a posto le proprie finanze, le proprie strutture produttive, il proprio marasma […]

Reply
Eurogruppo: L'Oste Tedesco non Mes-ce il Vino alle Scimmie | Immoderati 27/03/2020 at 19:01

[…] l’ennesima volta un governo italiano prova ad accollare il proprio debito pubblico sul groppone dei tedeschi. E per l’ennesima […]

Reply
Controlettera sui "Coronabond" | Immoderati 03/04/2020 at 09:40

[…] mi ripugni profondamente occuparmi di nuovo delle assurdità politiche italiane, non posso non rispondere alle calunnie con cui voi, Figli della Menzogna, avete dileggiato la […]

Reply
Controlettera sui “Coronabond” - Wall Street Cina 03/04/2020 at 21:15

[…] mi ripugni profondamente occuparmi di nuovo delle assurdità politiche italiane, non posso non rispondere alle calunnie con cui voi, Figli della Menzogna, avete dileggiato la […]

Reply

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com