Approfondimenti Attualità Politica interna Radio Svaboda

Covid19: La Via d’Uscita e’ un Labirinto

Il potere degli stupidi

Il governo minkio-rosso ha messo in campo una gigantesca opera di lavaggio del cervello alimentando il panico per la pandemia.


La descrizione apocalittica ha un obiettivo politico estremamente ambizioso: al grido di “Dopo di questo nulla sara’ come prima” si tenderà a rafforzare il potere dello Stato autoritario con la scusa dei servizi sociali e contestualmente inizierà il saccheggio del risparmio motivandolo con il nobile proposito di aiutare bisognosi. Del resto le bufale sui tagli al bilancio della sanità erano partite già da tempo e adesso vengono strombazzate ossessivamente da una canea di pennivendoli e burocrati.

La pandemia, il cosiddetto “cigno nero” — frutto di errori marchiani commessi da un governo di imbecilli circondato da un codazzo di burocrati fascio-comunisti — verrà sfruttato ad arte grazie alle tecniche di persuasione messe a punto dagli specialisti cazzaleggi. Pertanto prepariamoci a reagire.

Abbiamo dato due mesi di vantaggio ai nemici della Libertà che in poche ore hanno abolito la Costituzione italiana (ridotta da decenni ad un simulacro vacuo di principi manipolati per giustificare le peggiori nefandezze). Il terrore rende tutto enormemente difficile, ma fra poco, quando la gente si stuferà di cantare dai balconi, il consenso delle scimmie al volante si incrinerà. In quel momento dovremo usare tutta la nostra forza di persuasione per colpire gli eversori incistati al potere e salvarci da un futuro orwelliano.

Fabio Scacciavillani

Sono nato a Campobasso nell’ormai lontano 1961. Finito il corso di laurea in Economia e commercio alla Luiss di Roma, sono stato ammesso al programma di Ph.D. in Economia all’Università di Chicago, dove ho anche insegnato alcuni corsi al College e alla Business School. Dopo aver preso il Ph.D. ho lavorato al Fondo monetario internazionale a Washington, alla Banca centrale europea a Francoforte (nel periodo pioneristico in cui è partita l’unione monetaria), a Goldman Sachs a Londra e da qualche anno mi sono trasferito nella Penisola Arabica, approdando prima in Qatar alla Gulf Organization for Industrial Consulting (un’organizzazione internazionale tra paesi del Golfo), poi negli Emirati Arabi Uniti come direttore della Ricerca macroeconomica e statistica al Centro finanziario internazionale di Dubai e infine a Muscat per lavorare al fondo sovrano dell’Oman dove sono stato il capo economista per poi assumere il ruolo di Chief Strategist Officer. Penso sia superfluo sottolineare che ciò che scrivo rispecchia solo mie opinioni personali e non coinvolge in alcun modo l’istituzione per la quale lavoro, o quelle per cui ho lavorato in passato, né contiene informazioni di sorta su investiment passati, presenti o futuri. Nelle mie ricerche e nell’attività professionale mi sono occupato principalmente di tassi di cambio, politica monetaria, riforme strutturali e mercati finanziari. Ultimamente la mia interfaccia con la realtà si è arricchita di un nuovo sensore, il Consiglio di Amministrazione di Sigit, una multinazionale nella componentistica termoplastica auto (e non solo) con mente italiana e ambizioni globali. Nonostante manchi dall’Italia da oltre venti anni, non ho mai reciso il cordone ombelicale con il mio paese (contro ogni ragionevolezza), continuando a sperare (contro ogni evidenza) in un suo futuro migliore. Quindi, più che un cervello in fuga (che sarebbe un’esagerazione), direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.

4 comments

Luca Celati 17/03/2020 at 20:29

Piu’ che in un labirinto, la soluzione forse risiede in un alveare, nel senso che – ferme restando gli assai giustificati timori per la sostanziale riduzione delle libertà personali attuate con la scusa del virus – la blindatura dei movimenti puo’ avere un senso solo se 1) la fanno tutti in maniera sufficientemente sincronizzata e 2) le aree geografiche vengono divise in maniera sufficientemente granulare da consentire di identificare e bloccare zone relativamente piccole di mantenimento e diffusione del contagio. Ah, povera Italia, in che mani sei finita !

Reply
Fabio Trismegisto 19/03/2020 at 23:17

Salve,
sono fondamentalmente convinto delle stesse cose che leggo in questo articolo.
Inoltre credo ci sia un modo molto lasco nella definizione dei casi attribuiti come COVID19.
Vorrei indicarvi due articoli che sto cercando di studiare ma che x limiti miei culturali non riesco al 100% a definire.
Non sono articoli complottisti ma le linee guida tecniche di laboratorio del WHO e del CDC su come eSeguire il test x covid19.
A quanto sto leggendo ha la stessa attendibilità di una scimmia bendata che tira freccette. Se non vi arreca disturbo ve li linko, e gradirei sentire vostre idee in merito. Se si conferma quello che credo qui c è gente da fucilare per alto tradimento.
Vi ho scoperto grazie a indicazione di mio Zio, un Colonnello in pensione dell’esercito italiano.
Vi ringrazio in anticipo.
Fabio.
https://apps.who.int/iris/rest/bitstreams/1271387/retrieve
file:///Users/fernando/Downloads/WHO-COVID-19-laboratory-2020.4-eng%20(1).pdf

Reply
Fabio Trismegisto 19/03/2020 at 23:19

mi scuso il secondo articolo è il pdf aperto dal pc. Eccovi il link. https://www.fda.gov/media/134922/download

Reply
Populismo Straccione: Golden Power e Divieto di Short | Immoderati 08/04/2020 at 16:49

[…] strutture ad alto debito bancario e bassa patrimonializzazione, sembra cadere nel vuoto davanti al Covid19 e al populismo straccione che ne […]

Reply

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com