Cronaca

Covid-19, un po’ di chiarezza sui numeri del contagio dati dalla Protezione Civile

Sul fronte coronavirus, c’è una differenza elementare tra due dati che ancora tanti organi d’informazione continuano a confondere. Si tratta della differenza tra i cosiddetti “attualmente positivi” e i “nuovi casi”.

La Protezione civile, nell’appuntamento quotidiano delle ore 18 con la divulgazione dei numeri quotidiani, fornisce solo il dato della crescita degli “attualmente positivi”. Si tratta di un indicatore che trae molti in inganno: infatti è il risultato di una sottrazione tra il numero di tutti i nuovi contagiati (dato certamente più indicativo) meno i guariti e i deceduti.

Anche oggi, 1 aprile, i giornali riportano la notizia che ieri ci sono stati “2.107 nuovi contagiati”. In realtà ieri ce ne sono stati “4.053” (dato che la Protezione civile non fornisce nel corso della conferenza stampa), a cui vanno sottratti i 1.109 guariti e gli 837 deceduti. Il numero fornito dalla Protezione civile in sostanza non fotografa i “nuovi contagiati”, ma la cifra netta da aggiungere agli attualmente contagiati. Una differenza non da poco.

Infatti, se in un giorno il numero dei guariti fosse uguale a quello dei nuovi contagiati, secondo il dato della Protezione civile non ci sarebbero nuovi contagi. In realtà non sarebbe così. Per comprendere il trend attuale, uno dei dati essenziali è proprio quello dei nuovi contagiati. Viceversa, i guariti e i deceduti sono già entrati tra i contagiati da diversi giorni.

A causa di questa confusione, può capitare che mentre il dato reale dei nuovi contagiati scenda, l’altro dato possa salire perché subordinato alla variabile costituita dal numero dei guariti e dei deceduti. I giornali farebbero bene a porre più attenzione a questo equivoco in cui cadono frequentemente.

 

 

Ti potrebbe anche interessare: La matematica del contagio – perché il covid-19 è così pericoloso

Pierino Vago

Pierino Vago, irriverente canzonatore di costumi, s’affida a pensieri nomadi che finiscono nei milieu più imprevedibili. In una sorta di masochismo perenne, gli unici due punti di riferimento sono i cromosomi sanniti e il sangue giallorosso.

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com