Terza pagina

Trieste, dal 18 dicembre in mostra il genio di Escher

Il manifesto della mostra dedicata ad Escher organizzata a Trieste.

Inquieto, riservato e indubbiamente geniale. Trieste si prepara ad ospitare la grande mostra dedicata al brillante artista olandese Maurits Cornelis Escher. Sarà al Salone degli Incanti dal 18 dicembre 2019, visitabile fino al 7 giugno 2020.

Escher, nato in Olanda nel 1898 e morto nella sua patria nel 1972, è stato particolarmente vicino al nostro Paese, che ha visitato per la prima volta nel 1922. In Italia ha vissuto per molti anni, visitandola da nord a sud e rappresentandola in molte sue opere,

Escher, nelle sue celebri incisioni e litografie, ha creato un mondo unico, immaginifico, impossibile, dove sono confluite arte, matematica, scienza, fisica, design. Scoperto dal grande pubblico negli ultimi anni, è diventato uno degli artisti più amati in tutto il mondo, tanto che le mostre a lui dedicate hanno battuto ogni record di visitatori.

La mostra antologica arriva quindi a Trieste, presentando 200 opere e tutti i suoi capolavori, tra cui “Mano con sfera riflettente”, “Relatività”, “Vincolo d’unione”, e accanto ai lavori più conosciuti dell’artista per la prima volta sarà presentata la serie “I giorni della Creazione”, sei xilografie che raccontano la creazione del mondo ad opera del celebre artista noto per le sue incisioni su legno, litografie e mezzetinte.

In occasione dell’esposizione, c’è una bella iniziativa promossa da Comune di Trieste, Confindustria Venezia-Giulia, Federalberghi Trieste, Associazione Bed and Breakfast Fvg e PromoTurismoFvg: il biglietto gratuito della mostra a tutti coloro che soggiorneranno almeno una notte negli alberghi di Trieste che aderiscono all’iniziativa. La meritoria iniziativa si chiama “Gift for guests” e mira ad incentivare il turismo culturale in città, premiando i turisti con un regalo offerto grazie agli introiti dell’imposta di soggiorno.

Giampiero Castellotti

Romano, sono giornalista professionista iscritto all'Ordine dal 1983. Ho lavorato per quotidiani e riviste, occupandomi in particolare di temi economici e sociali. Sono stato consulente di parlamentari, enti locali, Anci Servizi, Anev, Cna, Confindustria, Formez, Legambiente, Retecamere, ecc. Sono stato caposervizio della casa editrice dello Snals ed attualmente responsabile dell'Ufficio comunicazione dell'Unsic, sindacato datoriale con 2.100 Caf in tutta Italia.

Leave a Comment