Economia & Finanza

Legge bilancio, anche i Comuni metteranno le mani nei nostri conti correnti

Nella bozza della Legge di Bilancio si nasconde un’altra amara sorpresa per i contribuenti italiani che fanno quotidianamente i conti con il fisco. Anche gli Enti locali potrebbero presto mettere le mani nei nostri conti correnti. Lo Stato centrale dunque non sarà più il solo a poter entrare nei conti correnti degli italiani che non sono in regola con il fisco, come accade già da 10 anni anni.

Anche gli Enti locali potranno effettuare il pignoramento dei conti correnti per i tributi non pagati, sempre che la norma passi nella manovra. Il pignoramento toccherà i contribuenti che non hanno pagato le tasse locali nei tempi previsti. Quelli che non hanno fatto ricorso contro gli accertamenti o che hanno aspettato almeno 9 mesi senza sanare la propria posizione fiscale. La proposta del Governo sulla espropriazione forzata dei conti correnti è nella sezione dedicata alla riforma della riscossione fiscale degli enti locali.

Alan De Giorgio

Alan De Giorgio

Alan De Giorgio ha studiato filosofia a Napoli. Classe 1975, si occupa di internazionalizzazione delle aziende.

Leave a Comment