Economia & Finanza

Navigator “Affondated”

Il prossimo Premio Nobel per l’economia sarà certamente assegnato allo Stato italiano per il fondamentale contributo empirico alla Teoria dei Giochi attraverso un esperimento su vastissima scala. Lo ritirerà tronfio di patrio orgoglio Sua Eccellenza Prof. Dott. Ministro dell’Economia Gualtieri accompagnato da un folto codazzo grillino

Con le regole psicotico-demenziali che regolano il cosiddetto Reddito di Cittadinanza (RdC) si è dimostrato che, cooperando il Navigator (colui che cerca lavoro per il Disoccupato) e il Disoccupato (colui che cerca lavoro con l’aiuto del Navigator) raggiungeranno il miglior risultato per entrambi evitando accuratamente di fare il benché minimo sforzo.

Tralasciamo il fatto che se un Navigator fosse davvero bravo a trovare lavoro agli altri avrebbe già trovato un lavoro per se stesso. E in ogni caso essendo un precario laureato con contratto a termine, non appena riuscisse a trovare un lavoro a tempo indeterminato a due passi da casa se lo agguanterebbe al volo. Difficilmente passerebbe l’informazione ad altri aspiranti.

L’incentivo a colludere

Limitiamoci ad osservare che il Navigator ha un contratto a tempo determinato rinnovabile(?) fino ad esaurimento del compito. Dunque il suo obiettivo, gli economisti direbbero la sua utilità, consiste nel rinnovo “indefinito” o compito “inesauribile”. Il Disoccupato percettore del RdC raggiunge la sua massima utilità nel percepire un RdC per più tempo possibile e se proprio avesse voglia di lavorare integrare le entrate con attività “in nero”. Spiegazione: attribuendo un numero positivo all’aspettativa di Sam (Navigator) e Tom (disoccupato), abbiamo il miglior risultato possibile per entrambi nel primo riquadro in alto a sinistra nell’immagine che illustra lo schema corrispondente a “non facciamo un beneamato ciufolo”. In tal modo il Navigator conserva il lavoro Il Disoccupato continua a beneficiare del RdC.

In altri termini, l’utilità per entrambi si massimizza procrastinando all’infinito la ricerca di lavoro senza mai finalizzare, come Bertoldo alla ricerca dell’albero giusto dove farsi impiccare. Ogni “deviazione” fa diminuire la “soddisfazione\utilità” in uno dei due o tutti e due, aggiungendo incertezza o deprimendo la qualità dell’equilibrio in oggetto. Dunque è assolutamente naturale che colludano per raggiungere il loro comune obiettivo. Complimenti alle menti sopraffine che hanno escogitato una buffonata di cotale portata.

1 comment

franco germiratti 24/10/2019 at 10:41

Per evitare qualunque forma di collusione tra Navigator e percettore di RdC credo che si renda necessaria una terza figura che vigili sull’operato di entrambi. Lo chiamerei “Controller”. Da assumere ovviamente con un contratto a tempo determinato legato alla durata dell’impegno del Navigator stesso.

Reply

Leave a Comment