Politica interna

Emissioni zero, quelle 3mila turbine al giorno che servono agli Extinction Rebellion

emissioni zero

Che vuol dire chiedere emissioni zero da qui al 2025 come fanno in questi giorni a Roma gli Extinction Rebellion, i ribelli sul clima?

Semplice. Che per avere una alternativa al sistema industriale e produttivo che abbiamo dovremmo costruire, OGNI GIORNO, 3mila nuove turbine eoliche per i prossimi 5 anni!! Oppure centrali nucleari a iosa, cosa che, come è noto, appare semplicemente impossibile in Italia.

Il problema di movimenti come Extinction Rebellion Roma e nelle altre grandi capitali del mondo, così come dei politici che li rincorrono, è che non affrontano le cose in modo serio, razionale, pragmatico.

Non basta fare promesse sulle emissioni Co2 e dire di volere un mondo diverso da quello che abbiamo. Con gli slogan e con le promesse non si cambia il mondo né si riducono le emissioni.

Quello che occorre invece sono proposte chiare, investimenti nella innovazione e nelle tecnologie: se l’obiettivo, appunto, che non è certo dietro l’angolo, ma neppure è impossibile da raggiungere, è quello di ridurre le emissioni inquinanti.

Serve una politica che sia consapevole della entità di queste sfide e che non prenda in giro i giovani!

Alberto Baldassarri

Alberto Baldassarri

Nato a Perugia il 28 aprile 1999, vivo a Bologna, dove studio ingegneria chimica. Sono appassionato di sport, in particolare di pallavolo. Credo fortemente nella cultura della meritocrazia e per questo non mi risparmio mai.

Leave a Comment