Speaker's Corner

Estate, gli scali italiani battono quelli stranieri

Le destinazioni preferite nella prima parte dell’estate 2019 da parte degli italiani? Per averne una prima indicazione affidabile, si possono consultare i dati degli scali. Ebbene, sui primi 20 scelti dai nostri connazionali, ben 12 sono italiani. Nell’ordine: Milano, Catania, Palermo, Roma, Napoli, Bologna, Lamezia Terme, Torino, Cagliari, Venezia, Brindisi e Bari. E’ quanto evidenzia un’analisi di Jestcost, motore di ricerca specializzato, che s’è soffermato sui dati di luglio 2019. Chi preferisce viaggiare all’estero, invece, ha scelto le grandi città europee come Londra, Barcellona, Amsterdam, Parigi, Lisbona e Madrid. 

Come sottolinea la nota di Jestcost, “non meraviglia affatto che le città italiane siano tra le destinazioni preferite al mondo per trascorrere le vacanze. Oltre all’offerta culturale, ai divertimenti e all’ottima gastronomia, danno la possibilità di fare shopping di qualità e di godere del mare e delle spiagge già con i primi caldi; per questo le mete nazionali sono le destinazioni perfette per le partenze in famiglia o con gli amici ed è normale che gli italiani preferiscano non allontanarsi troppo e godere di queste bellezze in questo periodo dell’anno”. 

Insomma, l’interesse degli italiani per il proprio Paese non viene mai meno in alcun momento dell’anno. Oltre ai weekend di mezza stagione in genere nelle località dell’entroterra, quelle che assicurano i migliori paesaggi naturali, o nelle città d’arte, i periodi di vacanza un po’ più lunghi incrementano la voglia di partire e le prenotazioni. E, da quello che si vede, i turisti vogliono ancora sole, cultura, gastronomia, buoni alberghi e infrastrutture, e tutto ciò viene offerto dall’Italia, le cui città sono ancora una volta le più ricercate dai turisti nazionali”. 

Per quanto riguarda gli stranieri, invece, è Roma la città più visitata, seguita da Milano, Venezia, Firenze e Napoli.

scali, Milano, malpensa

Giampiero Castellotti

Romano, sono giornalista professionista iscritto all'Ordine dal 1983. Ho lavorato per quotidiani e riviste, occupandomi in particolare di temi economici e sociali. Sono stato consulente di parlamentari, enti locali, Anci Servizi, Anev, Cna, Confindustria, Formez, Legambiente, Retecamere, ecc. Sono stato caposervizio della casa editrice dello Snals ed attualmente responsabile dell'Ufficio comunicazione dell'Unsic, sindacato datoriale con 2.100 Caf in tutta Italia.

1 comment

Claudio Tagini 30/08/2019 at 14:47

ma volete scherzare?
Milano prima meta aeroportuale degli Italiani???
Adoro milano, per carita`, ma la gente ci vola perche` da li riparte per destinazioni piu’ lontane, servite da Milano e/o Roma…

Reply

Leave a Comment