Speaker's Corner

Ing: in palio 10mila euro per startup “green”

E’ partita in questi giorni la “call for startup” dedicata alle aziende attive nella riduzione dell’impatto ambientale nei settori lifestylemobility e zero waste. Al via, quindi, le candidature della “Ing Challenge” dedicata alle startup green. Il focus della “call for startup” è la riduzione dell’impatto ambientale e quindi la necessità di mettere in discussione le nostre abitudini e le modalità con cui usufruiamo dei servizi in ogni aspetto della nostra vita: dalla spesa alle vacanze, dai trasporti all’abbigliamento.

La call vedrà il suo culmine nell’evento “Everyday Green” il 23 ottobre a Milano in cui esperti e professionisti della sostenibilità si confronteranno per scegliere la startup con l’idea più innovativa in questo ambito, che vincerà un premio in servizi del valore di diecimila euro.

Tre le aree di business per identificare la migliore startup partecipante:

– Lifestyle, Fashion, Design & Travel: nuovi approcci circolari con l’obiettivo di reinventare la moda, il design e l’industria dei viaggi;

– Mobility: sharing, zero emissioni e logistica;

– Zero Waste: recupero, valorizzazione dei rifiuti, donazione di cibo, nuovi materiali, prodotti e servizi per ridurre gli sprechi.

Ing è una banca di origine olandese che offre prodotti e servizi in 40 Paesi, con oltre 38 milioni di clienti e 51mila dipendenti. In Italia è presente dal 1979 con le attività di corporate banking, con cui offre servizi finanziari a grandi imprese e a istituzioni finanziarie, e dal 2001 con il retail banking grazie al lancio della prima banca on-line in Italia. E’ oggi la prima banca digitale in Italia per numero di clienti.

Le startup interessate possono candidarsi entro il 20 settembre 2019 al seguente link: https://www.f6s.com/ingchallengeeverydaygreen/apply.

Ing, start up, banche

Giampiero Castellotti

Romano, sono giornalista professionista iscritto all'Ordine dal 1983. Ho lavorato per quotidiani e riviste, occupandomi in particolare di temi economici e sociali. Sono stato consulente di parlamentari, enti locali, Anci Servizi, Anev, Cna, Confindustria, Formez, Legambiente, Retecamere, ecc. Sono stato caposervizio della casa editrice dello Snals ed attualmente responsabile dell'Ufficio comunicazione dell'Unsic, sindacato datoriale con 2.100 Caf in tutta Italia.

Leave a Comment