Terza pagina

Da Verbania a Senigallia, estate nel segno dei libri

Sempre più località caratterizzano in ambito letterario l’offerta turistica per l’estate. Un modo, anche, per accaparrarsi un pubblico scelto e per poter promuovere nel modo più nobile il proprio comune. Ci soffermiamo su due importanti proposte.

Si chiama “Ventimilarighesottoimari” il festival dedicato al “libro giallo” giunto alla settima edizione a Senigallia, nelle Marche.

L’appuntamento di quest’anno sarà dal 18 al 26 agosto e tra gli ospiti includerà il meglio del noir italiano:, Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo (per la prima volta insieme su un palco presenteranno in anteprima nazionale la conversazione-spettacolo “Sconvenienti Verità”), Roberto Costantini, Marcello Simoni (il 19 nel cortile della Rocca Roveresca presenterà il suo nuovo romanzo “L’enigma dell’abate nero”, edito da Newton Compton), Gianpaolo Simi, il 20 con il suo ultimo lavoro “Come una famiglia”, edito da Sellerio, e Maurizio De Giovanni, autore dei “Bastardi di Pizzofalcone”, che parlerà dei suoi romanzi gialli ambientati a Napoli tra cui “Il pianto dell’alba” (Einaudi), volume conclusivo del ciclo del Commissario Ricciardi.

Di rilievo la presenza internazionale dell’autrice inglese Kate Rhodes, autrice dell’acclamata serie che vede protagonista la psicologa forense Alice Quentin.

A rappresentare la sezione del “giallo civile” ci sarà Ilaria Cucchi con l’avvocato ferrarese Fabio Anselmo per presentare il suo libro “Federico” (Fandango libri) dedicato alle vicende del caso Aldrovandi.

Una mostra realizzata dalla Fondazione Rossellini festeggerà i 90 anni di vita dei Gialli Mondadori (aperta fino al 1 settembre).

Mercoledì 21 agosto, all’Auditorium San Rocco, verrà presentato il volume “Il caso Mattei: le prove dell’omicidio del Presidente dell’Eni” (Chiarelettere), testo che ripercorre con scientificità le vicende del 27 ottobre 1962, quando l’aereo su cui viaggiava Enrico Mattei precipitò nella campagna pavese in circostanze avvolte nel mistero. A condurre l’incontro ci saranno gli autori Sabrina Pisu e Vincenzo Calia, pubblico ministero che fu titolare dell’inchiesta avviata nel 1994 e conclusa nel 2003.

Altro volume dedicato alla cronaca italiana è quello che sarà presentato giovedì 22 agosto, “Uccidete Guido Rossa” (Castelvecchi), di Donatella Alfonso e Massimo Razzi.

Sempre il giallo civile sarà protagonista venerdì 23 agosto al Teatro La Fenice, che ospiterà lo spettacolo “Salvare l’arte: il capolavoro di Pasquale Rotondi”, di e con Laura Curino. Rotondi fu soprintendente delle Marche durante la seconda guerra mondiale e in questi anni riuscì a salvare migliaia di opere d’arte dai saccheggi e dalle distruzioni belliche, il tutto nel più completo segreto, prendendo decisioni difficili, a volte andando contro gli ordini dei superiori e mettendo in pericolo la sicurezza della propria famiglia.

In occasione del festival sarà possibile visitare la “Camera Gialla”, spazio unico nel cuore di Senigallia che conserva tutti i libri gialli pubblicati in lingua italiana e non solo. Sono previste anche visite guidate alla mostra.

Per il programma completo della manifestazione:www.ventimilarighesottoimari.it.

A settembre altro appuntamento letterario di spessore, “LetterAltura” a Verbania. Quest’anno il festival si svolgerà dal 26 al 29 settembre e tra gli ospiti più attesi troviamo gli scrittori Marco Malvaldi, l’autore della fortunata serie “BarLume”, il quale presenterà il suo nuovo libro “Vento in scatola” (edito da Sellerio), Giuseppe Festa, musicista ed educatore ambientale e Mario Ferraguti, autore de “La ballata del vento”.

Aprirà la kermesse, quest’anno dedicata al volo, l’astronauta Umberto Guidoni mentre a chiuderla ci penserà l’attore Neri Marcorè, con letture e musiche dedicate al mondo dell’aria e del volo. Molto atteso anche Nello Charbonnier, che gira il mondo in mongolfiera.

Sabato 28 settembre il festival ospiterà Mieko Namiki Maraini, moglie del compianto etnologo e alpinista Fosco Maraini, padre della scrittrice Dacia: lo spunto sarà il volume edito dal Club Alpino Italiano, che con il festival cura la realizzazione di questo incontro, “Gasherbrum IV”. La montagna lucente, con le foto esclusive di Fosco Maraini che documentò la spedizione del 1958 sulla cima del gruppo montuoso del Karakoram.

Il 27 settembre il critico letterario Davide Rondoni sarà protagonista dell’incontro dal titolo “L’Infinito di Leopardi”: si partirà dal suo nuovo libro “E come il vento” (Fazi Editore, 2019), per intraprendere un viaggio nella poetica del Leopardi.

Interessante anche l’appuntamento di domenica 29 settembre, ultima giornata di festival: Daniele Scaglione, traendo spunto dai suoi libri editi da Infinito edizioni, dialogherà con il pubblico su “Il genocidio nel Rwanda”, immane tragedia di cui ricorre il 25esimo anniversario.

Per maggiori informazioni:www.associazioneletteraltura.com.

Verbania, libri, associazione letteratura, Carofiglio, de Cataldo, Rondoni, Cucchi

Pierino Vago

Pierino Vago, irriverente canzonatore di costumi, s’affida a pensieri nomadi che finiscono nei milieu più imprevedibili. In una sorta di masochismo perenne, gli unici due punti di riferimento sono i cromosomi sanniti e il sangue giallorosso.

Leave a Comment