Economia & Finanza

L’Anniversario del Fiasco Greco

Cari sovranisti ed euroscettici: ieri è caduto il quarto anniversario dell’introduzione dei controlli di capitali in Grecia nel disperato tentativo di evitare un collasso totale dell’economia. Dopo un mese di furiosa corsa per ritirare i soldi dalle banche ormai fallite, con la gente in fila ai bancomat, a salvare il salvabile, i frutti delle idiozie anti UE/€, i piani B e gli IOU colpirono inesorabilmente. Tre giorni dopo ci fu poi la follia del default su di un mutuo FMI, poi il penoso referendum per ricattare l’Unione Europea con la farsa del consenso popolare (a cui ricorrono tutti i caudilli da strapazzo), il tragico Working Group di luglio. Il panico incontrollabile per l’imminente uscita dall’euro. Invece la Troika ancora una volta salvò la Grecia dal default, con il 3° piano di risanamento.

Piano approvato dagli elettori terrorizzati dopo la parentesi assurda di Varoufakis, alle elezioni del settembre 2015, che videro le forze pro UE e pro € trionfare. Come hanno trionfato alle europee di un mese fa e come trionferanno alle elezioni del 7 luglio. Sovranisti cancellati, fandonie smascherate, demagoghi puniti e additati all’esecrazione.

Io c’ero, purtroppo. Prima e dopo il disastro. Non è stata per niente una bella esperienza. Italiani, pensateci, pensateci molto bene. Perché se dovesse capitare anche a voi nessuno potrà dire di non essere stato avvertito per tempo e senza ambiguità.

Italia, Europa, Euro, Grecia, Varoufakis, Crisi

1 comment

Rob 10/07/2019 at 08:31

Voi avete trasformato la Grecia in una cavia. Altro che storie.

Reply

Leave a Comment