Rassegna stampa: Spagna col vento in poppa, Mezzogiorno alla deriva

Questa settimana spazio alle buone notizie sugli indicatori macroeconomici spagnoli. Lo Prete su Il Foglio commenta i dati su PIL e occupazione osservando che “fare come la Spagna” potrebbe diventare presto un nuovo mantra. Le cattive notizie riguardano invece l’economia del nostro Mezzogiorno, come si evince anche dalle anticipazioni del rapporto SVIMEZ 2015, che verrà pubblicato in autunno. Ospitiamo l’intervista rilasciata dall’economista Nicola Rossi alla Gazzetta del Mezzogiorno e l’articolo del direttore di Strade Piercamillo Falasca. Le lucide considerazioni espresse dal professore pugliese e dall’editorialista campano non sembrano condivise dalla maggior parte dei parlamentari, dei consiglieri regionali e degli amministratori eletti nel Meridione, purtroppo inclini ad una certa retorica.

Molto interessante uno studio di Francesco Pastore per lavoce.info sui tempi che intercorrono fra la conclusione degli studi e il primo impiego. Altri articoli sul mondo della scuola riguardano il dibattito sulle paritarie.

Diritti acquisiti e discrezionalità politica, unioni civili, burocrazia e burocratese: questo e altro nella rassegna stampa della settimana.

Buona lettura!

“Siate benvenuto a Moliterno, […] in nome dei miei 8000 amministrati, dei quali, 3000 circa, i più vigorosi e giovani, sparsi e raminghi per le diverse regioni d’America, e 5000 qui presenti, ma anch’essi quasi tutti disposti ad emigrare”

Dal discorso pronunciato il 19  Settembre 1902 dal sindaco di Moliterno Vincenzo Valinoti Latorraca in occasione della visita in Basilicata del presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli

Dall’Europa: i progressi della Spagna; le crisi delle banche e della Grecia; le difficoltà della sinistra tedesca

La Spagna è diventata un esempio riformatore. Non solo a Bruxelles di Marco Valerio Lo Prete – Il Foglio

R&S  Mediobanca: la crisi delle banche costa alla Ue più del Pil greco di Vittorio Da Rold – Il Sole 24 Ore

Come evitare di parlare a sproposito della dignità dei greci di Rocco Todero – Il Foglio

La crisi della sinistra tedesca di Ubaldo Villani-Lubelli – Postdamer Plaz: Germania, Europa

Mercati finanziari

Borse in bolla e maxi-debito, ecco perché la Fed rischia di scatenare la <<tempesta perfetta>> sugli emergenti di Andrea Franceschi – Il Sole 24 Ore

Uber a quota 51 miliardi: è la startup che vale di più al mondo. Ipo in vista della Redazione – Il Sole 24 Ore

Reazioni al rapporto Svimez sull’economia del Mezzogiorno 2015

La salvezza dei giovani? L’UE e l’abolizione delle Regioni di Giuseppe Dimiccoli – IBL – La Gazzetta del Mezzogiorno

Al Sud serve una classe politica di stampo internazionale, non localistica di Piercamillo Falasca – Strade

Scuola, formazione e occupazione

Dalla scuola al lavoro: il tempo perso dai giovani italiani di Francesco Pastore – lavoce.info

Paritarie senza oneri per lo stato di Gianfranco Pasquino – gianfrancopasquino.wordpress

Scuole paritarie, le tasse si pagano di Galatea Vaglio – la tribuna di Treviso

The $1-a-week school – The Economist

Diritti acquisiti e politica

Sui diritti acquisiti, o della discrezionalità politica di Michele Boldrin e Luigi Balletta – Noise from Amerika

Unioni civili

Unioni civili: a che punto siamo di Angelo Schillaci – lavoce.info

Burocrazia e burocratese

Le lenzuola? Sono <<effetti letterecci>>. Quell’italiano misterioso da burocrati di Gian Antonio Stella – Corriere della Sera

Pannella vs Bonino, il tfr di Renzi

Pannella-Bonino: solo ora ve ne accorgete? E perché? di Valter Vecellio – Il Garantista

Matteo Renzi incassa il tfr: 48mila euro (lordi) a spese dei contribuenti fiorentini di Marco Lillo – Il Fatto Quotidiano

Cultura e costume

Addio a Sebastiano Vassalli, dallo Strega al Nobel: nei suoi libri la storia d’Italia della Redazione – la Repubblica

La lezione di Weimar, capitale europea della cultura di Marino Freschi – Istituto di Politica

Il rumore del Forte di Michele Masneri – Il Foglio

Luca Mosè Sanna

Ingegnere delle telecomunicazioni, lavoro nell'area tecnica di un operatore di servizi di telefonia e Internet. Sono stato fra i promotori del Comitato Fermare il declino "Luigi Einaudi" - Siena: girando l'Italia per le varie iniziative di Fermare il declino ho conosciuto tanti amici in gamba iscritti al Partito Liberale Italiano, a MIT-Modernizzare l'Italia, ai Radicali e a tanti altri partiti e associazioni della numerosa -purtroppo solo in termini di sigle- galassia liberale. Mi piacerebbe che i liberali italiani riuscissero a "fare squadra" e mi adopero affinché questo desiderio non rimanga un sogno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata