Alle prossime elezioni voterò Salvini.

Così scrive Panorama.

Così scrive Panorama.

Da simpatizzante del centro-destra, alle prossime elezioni voterò Salvini.

Voterò Salvini perché è uno del popolo, uno di noi. Perché è bravo, intrepido e coerente.

Voterò Salvini perché liberista puro, perché si batte contro i cattivi  (lo Stato e l’Europa), perché salvaguarda i diritti dei cittadini: dà a tutti, ma senza togliere a nessuno. Sono contro questo Stato che affama e contro quest’Europa che ci priva della nostra sovranità, minaccia il Made in Italy e ci vieta di utilizzare i tostapane doppi.

Voterò il Salvini delle ricette economiche chiare, valide e lungimiranti: meno tasse, pagare tutti per pagare meno; più spesa: aiutiamo chi ne ha bisogno! Basta euro: l’austerità ha fallito e dobbiamo riprenderci la sovranità monetaria per ripartire più forti di prima.

Voterò Salvini perché difende i diritti dei pensionati, degli imprenditori, dei lavoratori, dei disoccupati, delle casalinghe, degli studenti, dei bambini e degli anziani, dei ricchi e dei poveri, insomma di tutti a patto che siano italiani.

Voterò Salvini perché prima gli italiani, poi, aggiungo io, gli occidentali, poi gli est-europei, poi gli africani, poi i rom ed infine gli ebrei. Aiutiamoci a casa nostra e aiutiamoli a casa loro.

Voterò Salvini perché Cameron, Le Pen, Putin, Podemos Tsipras sono dalla sua parte.

Voterò Salvini perché riporterà a casa i nostri marò, ci difenderà dall’omosessualità e dall’ideologia gender lottando a favore della famiglia tradizionale.

Conquistiamo l’Italia a suon di ruspa!

Per approfondire: Niente di nuovo sotto il sole delle Alpi.

Filippo Massari

Studente di Economia presso l'Università di Jönköping, nel sud della Svezia, e collaboratore, in qualità di traduttore, di Mises Italia. Da settembre 2015, blogger presso Austrian Economics Center. Appassionato di libri e musica di vario genere, cinema d'autore, sport e altro ancora.

4 Risposte

  1. Franco Puglia

    Filippo Massari : la prendo come una provocazione, adatta a stimolare punto per punto lo smantellamento di queste motivazioni salviniste, per qualcuno salvifiche.
    Lo farò in un documento ad hoc che pubblicherò qui.
    Mi auguro che non si tratti di vera condivisione da parte tua …

    Rispondi
      • Nicola

        A Filippo Massari : dapprima ho sgranato gli occhi, poi mi son detto che non era possibile, poi ancora : non ci credo. Ecco, spero che tutti, proprio tutti, leggendoLa, abbiano la medesima certezza e che, come Franco Puglia, prendano il tutto come una provocazione.

      • Filippo Massari

        Quando ho scritto il corsivo mi sembrava ovvio l’intento polemico, così come sembrava ovvio anche a chi lo ha controllato prima della pubblicazione. Il fatto che alcuni (non tanti, mi sento di dire) abbiano frainteso è molto preoccupante. A preoccupare è il fatto che un elenco di tali idiozie non risulta particolarmente esagerato ed è perfettamente in linea con le dichiarazioni di uno dei politici di riferimento per tanti italiani. Quelli che fraintendono l’intento del corsivo non sono persone poco intelligenti, ma sono, a ragione, portati a pensare che una buona parte di elettori possa realmente votare uno così per le motivazioni elencate.
        L’intento del corsivo era di ridicolizzare il soggetto in questione e rendere palesi le sue numerose contraddizioni e l’impossibilità delle sue proposte, ma mi accorgo ora che c’è stato anche un altro effetto: quello di manifestare l’incapacità di qualche elettore di riconoscere i limiti argomentativi di certi politici.
        La situazione è molto triste.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata