Rassegna stampa: strage degli studenti in Kenya, nucleare in Iran, sistema giudiziario e occupazione

La settimana appena trascorsa è stata segnata dall’orrendo massacro di 147 studenti cristiani compiuto dai terroristi di Al-Shabaab (“I Giovani”, in somalo) nel campus keniota di Garissa. Questa carneficina non ha suscitato nessuna mobilitazione da parte dell’opinione pubblica (neanche da parte degli studenti universitari!) mentre né a Nairobi né a Garissa si sono visti marciare leader politici.

Un’altra notizia ha dominato i media di tutto il mondo: l’intesa raggiunta da Iran, USA, Russia, Cina, Germania, Francia e Gran Bretagna sui principi fondamentali dell’accordo sulla rinuncia iraniana alle armi atomiche e la revoca delle sanzioni.

La vittoria della coalizione di centrodestra guidata da Sarkozy nelle elezioni dipartimentali in Francia è stata vista da molti commentatori come una lezione applicabile alla destra italiana con ambizioni di governo. Il nostro Giuseppe Carteny non la pensa così e ne ha scritto in Vive la droite? mentre l’immoderato Umberto Di Francia ci ha inviato da oltralpe un’analisi dettagliata di queste elezioni (Départementales: la “vittoria mutilata” dell’UMP e il blocco del FN, eccovi spiegati i perché).

Il sequestro dell’impianto satellitare di comunicazioni militari MUOS a Niscemi ordinato dalla procura di Caltagirone, le intercettazioni diffuse in seguito all’ennesima inchiesta sulle tangenti che ha portato all’arresto del sindaco di Ischia, la sentenza pronunciata dalla Cassazione sul caso Knox-Sollecito confermano alcune gravi storture del sistema giudiziario italiano. Altre notizie riguardano i dati non incoraggianti sull’occupazione, la pubblicazione dei documenti sulla revisione della spesa elaborati da Carlo Cottarelli e l’Expo.

Anche questa settimana that’s the press, baby!

Buona lettura.

“La fretta e la superficialità sono le malattie psichiche del ventesimo secolo,

 e più di ogni altro posto si riflettono nella stampa” 

Aleksandr Isaevic Solzhenitsyn

 

Massacro degli studenti cristiani nel campus di Garissa in Kenya

Kenya, la strage di studenti e l’indifferenza dell’Occidente di Fulvio Scaglione – Avvenire

La guerra religiosa che l’Occidente non è in grado di comprendere di Pasquale Annicchino – Strade

Negoziato sul nucleare fra Iran, USA, Russia, Cina, Germania, Francia e Gran Bretagna

La sfida non è l’atomica ma il controllo dello scacchiere persiano di Lucio Caracciolo – la Repubblica

Elezioni dipartimentali in Francia: una lezione per il centro-destra italiano?

Sicurezza e identità nazionale: la gauche perde la sfida ma ora è battaglia tra i gollisti di Massimo Nava -Corriere della Sera

Modello Sarkò per frenare i populismi di casa nostra di Alessandro Campi – Il Messaggero

I consensi nel 2015: Renzi domina, gli altri si contendono le briciole di Paolo Natale – gli Stati Generali

Dibattito sull’accordo commerciale di libero scambio fra UE e USA

Tutto quello che sapete sul TTIP (o quasi) è falso di Giacomo Mannheimer – Strade

Mercato del lavoro

Basta con l’embargo sui dati del lavoro di Luca Ricolfi – Il Sole 24 Ore

Mercato del lavoro: una rondine non fa primavera di Pietro Garibaldi – lavoce.info

Se la disoccupazione è donna di Alessandra Casarico e Daniela Del Boca – lavoce.info

Revisione della spesa

La Treccani incompleta della spending review di Francesco Daveri – lavoce.info

Spending review e Iva, la “vittoria di Pirro” di Renzi di Ugo Arrigo – Il Sussidiario

Privatizzazioni, liberalizzazioni e regolamentazione

Più concorrenza sui binari con la privatizzazione di Fs di Gian Domenico Mosco – lavoce.info

Banda ultralarga, non regaliamo l’ennesimo monopolio a Telecom Italia di Piercamillo Falasca – Strade

Ma Uber è vera innovazione? Di Ilaria Maselli e Marco Giuli – lavoce.info

730 precompilato: dalla teoria alla pratica

2015: odissea nel sito dell’Agenzia delle entrate di Daniele Checchi – lavoce.info

Expo e dintorni

Un ritardo che non è scusabile di Sergio Rizzo – Corriere della Sera

Bernardo Caprotti, patron Esselunga: “Expo, sì a Coop e Farinetti. Noi fuori” di Alessandro Ferrucci – il Fatto Quotidiano

Meritocrazia

Il merito in Italia, questo sconosciuto di Paolo Balduzzi, Giorgio Neglia e Alessandro Rosina – lavoce.info

Giustizia: TAR, intercettazioni, processi penali

Il paese nelle mani dei Tar di Angelo Panebianco – Corriere della Sera

L’uso e l’abuso / Intercettazioni, le lacrime dell’insaziabile coccodrillo di Carlo Nordio – Il Messaggero

Le indagini le faccia la polizia di Domenico Cacopardo – Italia Oggi

Interviste e recensioni

“Io, gambizzato, vi racconto la mia vita distrutta dalle Br” di Concetto Vecchio – la Repubblica

Agosti, la religione del dovere e l’ingratitudine da Paese incivile di Maurizio Viroli – il Fatto Quotidiano

Luca Mosè Sanna

Ingegnere delle telecomunicazioni, lavoro nell’area tecnica di un operatore di servizi di telefonia e Internet. Sono stato fra i promotori del Comitato Fermare il declino “Luigi Einaudi” – Siena: girando l’Italia per le varie iniziative di Fermare il declino ho conosciuto tanti amici in gamba iscritti al Partito Liberale Italiano, a MIT-Modernizzare l’Italia, ai Radicali e a tanti altri partiti e associazioni della numerosa -purtroppo solo in termini di sigle- galassia liberale. Mi piacerebbe che i liberali italiani riuscissero a “fare squadra” e mi adopero affinché questo desiderio non rimanga un sogno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata