La medicina anticomplottista settimanale: Automa sbugiardatore

 

automa

Nei nostri laboratori immoderati è nato un nuovo ospite speciale. L’Automa sbugiardatore è una piccola rivoluzione high tech. Inizialmente, come spiega il nostro tecnico di laboratorio Giovanni, la funzione di questa macchina era prettamente sentimentale. Ci serviva qualcosa che fosse di compagnia alla Centrifuga del Buon Senso(CdBS) che, ultimamente, sembrava un po’ giù di corda. Dopo aver costruito questo curioso marchingegno, scoprimmo che, come effetto collaterale gradito, ma inaspettato, sbugiardava i complotti. Abbiamo dunque avviato un protocollo che consentirà di esternare gli involontari risultati dell’Automa sbugiardatore. Ieri notte, mentre coccolava la CdBS, emise dal retro un lungo papiro in codice Morse. Lo abbiamo tradotto e contiene ben tre complotti sbugiardati. Ecco il risultato:

1) I vaccini causano autismo: Non esiste alcuno studio che suggerisca la ben che minima correlazione tra un vaccino e la suddetta malattia. L’unico studio medico che volle sostenere una tale barzelletta è stato quello svolto da Andrew Wakefield nel 1998, da cui probabilmente trae origine questa ipotesi di complotto. Questo studio, negli anni seguenti alla sua pubblicazione, fu ritirato dalla rivista che lo aveva pubblicato a seguito della scoperta di pesantissimi conflitti di interesse che facevano capo al medico britannico, che fu radiato dall’albo per aver falsificato numerosi dati di tale ricerca ed averla condotta con pratiche poco etiche. Questa cospirazione provoca ancora i suoi danni visto e considerato che, recentemente, il Tribunale del Lavoro di Milano ha condannato il Ministero della Salute a mantenere per la vita un bambino che si ritenne essere diventato autistico a causa di un vaccino. Il Ministero ha presentato appello contro tale sentenza, ma lo scandalo resta.

2) Le scie chimiche nostre nemiche: Il campanello d’allarme consiste nel supporre che le scie di condensazione degli aerei siano legate al controllo climatico, alla diffusione di virus o vaccini, a sostanze chimiche che migliorerebbero le telecomunicazioni. Alcuni dei nostri politici, appartenenti a più schieramenti, nel 2014 hanno presentato inutili interrogazioni parlamentari sul tema.

3) La finanza ci mangerà tutti: La compravendita di asset italiani è da molto al centro del dibattito cospirazionista del nostro paese. Esemplificativo è il caso del Giugno 1992, data dell’incontro sulla Britannia, famosa nave della Corona di Inghilterra, di economisti e manager italiani con alcuni banchieri britannici. Tema della discussione furono le privatizzazioni. Per molti cospirazionisti da lì inizino i problemi del paese a forma di scarpa.

 

Francesco Guidorizzi

Laureando in Giurisprudenza, si appassiona agli studi di diritto e filosofia al quale dedica la maggior parte dei suoi sforzi. Scrittore come diletto. Coltiva autonomamente approfondimenti nel campo dell'economia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata